Synopsis

SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!) 

E’ la straordinaria storia di DOMINGO BADIA conosciuto col nome di ALI BEY EL ABASSI, nato a Barcellona nel 1767 - Morto a Damasco nel 1818 e LADY HESTER STANHOPE, conosciuta col nome di MELEKI, REGINA DI PALMIRA, nata a Kent (Inghilterra) nel 1776 - Morta a Djîhoun (Siria) nel 1839. 

SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!), seppur ambientato tra il 1802 e 1818 è un film di straordinaria attualità che contrappone l’Islam moderato e pacifico e il fanatismo religioso più estremo e crudele. Tratto da una storia vera, il film narra le vicende di Domingo Badia, un ufficiale dell’esercito spagnolo, inviato in Marocco come “agente segreto” col nome di Ali Bey, per rovesciare il sultano Moulay Slimane, accusato di vendere grano agli inglesi in cambio di armi, che poi avrebbe rivolto contro la Spagna, e Lady Hester Stanhope, nipote del primo ministro inglese William Pitt e influente figura politica, alla quale un certo Richard Brothers - celebre per aver predetto con esatezza la decapitazione del Re di Francia, Luigi XVI, aveva annunciato che sarebbe diventata: Regina di Palmira - La nuova Zenobia.

Con l’incontro a Londra, nasce tra Ali Bey e Lady Hester una storia d’amore lunga 14 anni, che si concluderà col tragico epilogo nel quale l’amore cederà il posto a due visioni inconciliabili dell’Islam.

Ispirato a personaggi e fatti reali, SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!) è un grande film d’avventura e d’azione, che si riallaccia alla tradizione delle epopee popolari, ricche di intrepidi eroi e continue peripezie. Ali Bey porta lo spettatore in un incredibile viaggio attraverso la Spagna, l’Inghilterra, la Francia passando poi dai sontuosi palazzi di Madrid, Parigi e Londra, al Marocco ed Medio Oriente, agli infuocati deserti d’Arabia, e alle rovine di Palmira. È una fantastica cavalcata, un susseguirsi di episodi avventurosi dove il coraggio, l’ambizione, l’amore e la tragedia sono i veri protagonisti. Ma SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!) stimola anche la nostra riflessione, visto quanto i problemi affrontati toccano tematiche attuali. Guerre, barbarie, fanatismo religioso, ridiscussione dei valori occidentali da troppo tempo imposti come modello universale…

Casting

TUTTI I PERSONAGGI DI QUESTA STORIA SONO REALMENTE ESISTITI

Rodolfo Sancho

Rodolfo Sancho

Carolina Crescentini

Carolina Crescentini

Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini

Marisa Paredes

Marisa Paredes

Massimo Ghini

Massimo Ghini

Imanol Arias

Imanol Arias

Marco Bocci

Marco Bocci

Youssef Kerkour

Youssef Kerkour

Hamid Basket

Hamid Basket

Kamal Moummad

Kamal Moummad

Jean Pierre Andre Douay

Jean Pierre Andre Douay

Enrico Salimberi

Enrico Salimberi

Scheda tecnica

Regista: Souheil Benbarka

Soggetto e sceneggiatura: Bernard Stora, Souheil Benbarka, Monica Giansanti

Produzione: Co-produzione Marocco-Italia. Jal’s Production (Casablanca) e Flat Parioli SRL (Rome)

TV :  4 puntate di 50 min ciascuna

Un FILM di : 115 min

Formato: 2.39

Location: Italia, Marocco, Inghilterra

Produttori esecutivi: Gianni Sarago e Hamid Basket

Direttrice artistica: Amal El Mazouni

Scenografi: Marco Trentini e Francesco Cotone

Direttore della fotografia: Ugo Menegatti

Truccatrice: Leila Benbarka

Costumista: Lia Morandini

Musiche: Stefano Lentini

  • PB 18
  • PB 19
  • PB 20
  • PB 21

Nota dell'autore

Assoluto seduttore, nessuno resiste al fascino di Domingo Badia - Ali Bey: dalle persone più semplici ai più alti dignitari, da Moulay Slimane, Sultano del Marocco,a Lady Hester Stanhope, incoronata Regina di Palmira, fino a Napoleone che chiede a Talleyrand : «È un genio o un folle il vostro protetto?» e Talleyrand che risponde: «Una delicata mescolanza dei due. Di quel particolare tipo che genera grandi uomini.» Domingo Badia y Leblich, alias Ali Bey mi ha cercato. E alla fine mi ha trovato! Fino a voler investire tutta la mia attenzione e la mia energia al servizio del film SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!). Ero solito, per i miei film precedenti, scegliere io stesso soggetti e personaggi. Questa volta invece ho la netta sensazione di essere stato scelto, designato..

Il regista

 

L'incontro del regista, Souheil BENBARKA con il cinema avviene a Roma nel 1962. Mentre preparava il concorso per la Scuola Politecnica di Milano assiste per caso alle riprese di una scena di 8½ di Federico Fellini. Quattro anni dopo, nel 1966, viene ammesso al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma (primo classificato al concorso d'accesso nella sezione Regia cinematografica). Quello stesso anno è assistente alla regia dell' Edipo Re di Pier Paolo Pasolini, che aveva accompagnato nel 1964 in Palestina per i sopralluoghi de Il vangelo secondo Matteo.

  • GP 05

  • PB 22
  • PB 23
  • PB 24
  • PB 25

 

 

Dal 1972 ha prodotto e realizzato una decina di documentari, più di 200 film pubblicitari e 8 lungometraggi cinematografici. Da Les milles et une mains del 1972, ( sceneggiatura di Vincenzo Cerami), a SABBIE E FUOCO (Il sogno impossibile!), ha diretto: Claudia Cardinale, Ugo Tognazzi, Massimo Ghini, Harvey Keitel, F. Murray Abraham, Giancarlo Giannini, Carolina Crescentini, Marco Bocci, Fernando Rey, Angela Molina, Serghei Bondartchouk, Claude Rich, Max Von Sydow, Marie Christine Barrault, Philippe Le Roi, Miriam Makeba, Helmut Berger, Florinda Bolkan, Violante Placido, Orso Maria Guerrini, Marisa Paredes ecc.

  

È stato produttore esecutivo per il Marocco di una trentina di film tra cui: Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli, Queimada di Gillo Pontecorvo, Il segreto del Sahara di Alberto Negrin, The last temptation of Christ e Kundun di Martin Scorsese, Gladiator e Black hawk down di Ridley Scott.

Dal 1986 al 2003 è stato Direttore Generale del Centro Cinematografico Marocchino.

  • PB 26
  • PB 27
  • PB 28
  • PB 29